PETRU'S  Jack Russell Kennel

 

L'IGIENE DEL CUCCIOLO Occhi, orecchie, denti, pelle e pelo devono essere sempre puliti e sani. La salute del cucciolo dipende anche dall’igiene, ma senza esagerare. Ecco i punti critici e come intervenire. ﷯La pulizia degli occhi Un cucciolo sano deve avere gli occhi puliti, senza tracce di muco. La cura degli occhi comporta l’uso di soluzioni fisiologiche, che possono essere sostituite da acqua tiepida o camomilla. Per detergere il contorno degli occhi è sufficiente passare delicatamente un batuffolo di cotone o una garza sterile. Evitare colliri specifici se non prescritti dal veterinario. La pulizia delle orecchie﷯ La pulizia delle orecchie è molto importante. Vanno deterse in particolare le orecchie dei cuccioli di razza con orecchie cadenti (Setter, Labrador, Beagle, Bassotti, Cocker, ecc.). La pulizia va eseguita accuratamente, sempre molto delicatamente, limitandosi al padiglione auricolare/uditivo esterno e seguendo regole precise, almeno ogni mese. Ma la pulizia può avvenire anche più spesso nel caso di un cucciolo che viva gran parte della giornata all’aperto, o nel caso di cuccioli di razze nuotatrici (tutti i Retrievers: Golden Retriever, Labrador, Terranova). Non usare mai cotton fioc per la pulizia del condotto uditivo interno, che dovrà essere deterso con specifiche soluzioni da acquistare previo consulto del veterinario e applicate secondo le modalità prescritte. Sarà necessario controllare spesso il canale uditivo, eliminando l’eccesso di cerume e verificare l’eventuale presenza di cattivo odore e infiammazioni. Cattivo odore, dolore e infiammazioni sono segnali di malessere: in tal caso sarà opportuno un controllo veterinario. ﷯Le cure dentarie E’ opportuno sottoporre il cucciolo a un controllo dentario e ad una pulizia regolare. Normalmente il cane adulto ha 42 denti e il cane giovane ne ha 32. La sequenza della dentizione canina è la seguente: - prima eruzione dei denti da latte: 1 mese - livellamento dei denti da latte: 3 mesi - comparsa dei denti definitivi: 4 mesi - dentizione definitiva: 5 mesi. A 7 mesi, la dentizione del cucciolo è generalmente completata. Da questo momento, dovremo fare particolare attenzione alla pulizia dei denti, che deve essere eseguita in base alle indicazioni del veterinario. In commercio esistono paste dentifricie e spazzolini appositi per cani. Non bisogna sottovalutare l’importanza della pulizia dentaria: serve per evitare la comparsa di tartaro, con conseguente formazione di carie e infiammazione delle gengive, oltre alla caduta e all’alitosi da adulto. Periodicamente, sarà opportuna una pulizia dei denti profonda ad opera del veterinario. Inoltre, è comunque consigliabile dare da masticare al cucciolo con una certa frequenza gli appositi bastoncini o ossa di bufalo, che rafforzano e detergono denti e gengive. Non bisogna usare dentifricio per umani, perchè molti degli ingredienti non sono adatti per essere inghiottiti dai cani. Igiene del cucciolo: il bagnetto﷯ I cuccioli, tranne in casi eccezionali, vanno lavati il meno possibile. Il rischio è di compromettere l’equilibrio dermo-lipidico, con possibili danni alla pelle ed eccessiva secchezza del pelo. - Se proprio dovesse rendersi necessario fare il bagno al cucciolo, lo laveremo con uno shampoo specifico per cani, usando acqua tiepida; è importante sciacquarlo per bene ed asciugarlo subito. Se si usa il phon, è raccomandata la massima attenzione, per evitare scottature. E’ fondamentale non far entrare l’acqua nelle orecchie. Per i bagni in acqua di mare o di lago, meglio attendere l’età adulta. ﷯La cura della pelle e del mantello Il controllo del pelo del cucciolo deve essere meticolosa e regolare per eliminare eventuali parassiti, come zecche e pulci. A tale scopo è bene iniziare dopo il 4 mese di vita l’applicazione degli appositi antiparassitari, su consiglio del veterinario, che suggerirà il prodotto migliore in base all’età , la taglia e il peso del cucciolo. Per la pulizia del mantello, la cosa migliore è procedere a frequenti spazzolature: ogni due o tre giorni per le razze a pelo corto o ruvido, quotidiana per le razze a pelo lungo, settimanale per le razze a pelo raso. Tra gli attrezzi consigliati per la spazzolatura: un cardatore, una spazzola cardatrice, una spazzola a setole dure naturali e un pettine di ferro a denti larghi; è bene procurarsi anche una pelle di daino per detergere il pelo dopo le passeggiate e mantenere il mantello lucido.

 

petrusjackrussell@gmail.com

 

cell. 339.17.24.732